Lettera della Presidente AIL L'Aquila

29/03/2020

Carissimi,

oggi sarebbe dovuto essere il culmine della nostra allegra colorata e "cioccolatosa"Manifestazione Uova di Pasqua Ail 2020..E invece per colpa di questo nemico invisibile ma tanto pericoloso,siamo tutti giustamente tappati in casa.Si'dovendo rinunciare alle nostre postazioni,ci stancheremo un pò meno,ma purtroppo non avremo la possibilità di gioire della vostra vicinanza e del vostro affetto e,come ho già scritto,di arricchirci ogni volta di nuove conoscenze,di scambi di idee e di possibili progetti futuri.E'infatti grazie alla Manifestazione  Stelle di Natale 2019 che abbiamo conosciuto una giovane ragazza a cui in questo momento possiamo offrire con vera gioia il nostro aiuto nel suo duro percorso contro un problema ematologico.
Dalle foto dei bambini e dai loro sorrisi mentre abbracciano le nostre uova,avrete intuito che comunque i nostri cari ovetti stanno circolando....Eh si'con un sistema di passaparola!!
A questo proposito vogliamo ringraziare di cuore tutti i nostri Volontari referenti della provincia aquilana,che senza arrendersi alle ovvie difficoltà già dalla scorsa settimana stanno distribuendo le uova Ail.
All'Aquila,per chi lo desiderasse,le nostre uova si possono trovare presso la tabaccheria del nostro fedele e affezionato  Volontario Carlo Biondi in via Ugo Piccinini n.28.
Noi le stavamo distribuendo anche presso la nostra sede,ma purtroppo lunedi'scorso la direzione Asl ci ha comunicato che requisiranno la nostra bella struttura intitolata all'indimenticato Prof.Tabilio,per utilizzarla come laboratorio tamponi Covid.Questa notizia,arrivata come un fulmine a ciel sereno,inizialmente ci aveva abbattuti profondamente,ma in una grave emergenza come questa che stiamo vivendo,siamo coscienti che dobbiamo fare la nostra parte.....collaborare.....e quindi quanto prima dovremo lasciare il nostro bell ufficio..... e......Ilaria potrà lavorare da casa?....Vedremo strada facendo....
Speriamo di poter rientrare il prima possibile nella nostra sede...soprattutto perchè significherebbe aver superato questa grave e devastante situazione in cui "siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa,ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca tutti fragili e disorientati ma allo  stesso tempo importanti e necessari ",per dirla con Papa Francesco.
Miei cari dobbiamo stare lontani
ma stiamo vicini.......

Vi abbraccio forte forte con tutto il mio affetto.

Alba, la vostra presidente