Chi Siamo

AIL - L'Aquila Onlus (Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma – Sezione di L’Aquila) nasce il 9 gennaio del 2004, a coronamento del desiderio di numerosi volontari AIL, anche della provincia aquilana, di vedere formalizzate nella creazione di una associazione forte e credibile le loro campagne di raccolta fondi con le stelle di Natale e le uova di Pasqua, iniziate in forma spontanea tanti anni prima a sostegno dell’AIL Nazionale. E’ riconosciuta come ONLUS ed è inscritta nel Registro Regionale delle Associazioni di Volontariato Onlus.

AIL - L'Aquila si prefigge di:

  • sostenere i malati ematologici e le loro famiglie e di cercare di migliorare la qualità della vita nel duro percorso per sconfiggere la malattia;
  • finanziare progetti di ricerca in campo ematologico;
  • promuovere corsi di aggiornamento e perfezionamento per il personale medico e paramedico.

Al momento della costituzione della nostra sezione, gli obiettivi primari che sono stati posti hanno abbracciato l’idea di un coordinamento tra attività e sviluppo del volontariato preesistente nel territorio, che puntasse alla sensibilizzazione delle problematiche legate alle patologie ematologiche, al potenziamento della raccolta fondi con l’organizzazione di eventi e convegni scientifico-divulgativi che portassero a conoscenza della collettività locale le malattie del sangue e le prospettive di sviluppo nelle loro cure.

A seguito del violento sisma che ha colpito il capoluogo abruzzese il 6 aprile 2009, l’ala ospedaliera nella quale era situato il reparto di ematologia ha riportato insanabili lesioni strutturali, lasciando il personale medico-infermieristico ed i malati privi di un luogo dove poter, rispettivamente, operare ed essere curati: questa nuova criticità provocata dal terremoto si è aggiunta al dramma della malattia. Superato l’iniziale disorientamento, ci si è trovati ad apprestare visite di emergenza in siti improvvisati, fino al 29 aprile 2009 quando è arrivato, provvidenzialmente, il container donato dall’AIL Nazionale, nel quale è stato predisposto un ambulatorio ematologico e una momentanea segreteria AIL. Successivamente è stata installata e, il 25 novembre 2009 poi inaugurata, una struttura antisismica che ospita l’ambulatorio e il day hospital dell’Ematologia Universitaria, dedicata al compianto Prof. Antonio Tabilio, “pilastro” dell’attività del reparto e grande amico dell’Associazione. Anche il prefabbricato è frutto della solidarietà offertaci dall’AIL Nazionale con il generoso contributo di molte sezioni provinciali italiane. Spazioso e funzionale, esso rappresenta il nuovo punto di riferimento per pazienti, personale medico e tirocinante, e volontari che tutti insieme tornano a intravedere la speranza del domani nella forza di gruppo impiegata per superare il difficile percorso segnato da queste malattie. Sempre grazie al buon cuore delle Sezioni AIL e di altre Associazioni sensibili alle nostre problematiche, si è potuto procedere all’allestimento, all’interno della suddetta struttura, di un laboratorio di biologia molecolare e citofluorimetria, onde favorire e stimolare la ricerca e la diagnostica ematologica. Attualmente il laboratorio è attivo a pieno regime.